Alectinib è un farmaco inibitore di ALK. Agisce bloccando l’attività di ALK, riducendo così la crescita e la proliferazione del tumore.

Alectinib è indicato per il trattamento in prima linea di pazienti adulti affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) in stadio avanzato positivo per la chinasi del linfoma anaplastico (ALK) precedentemente trattati con Crizotinib o che non hanno ricevuto alcun trattamento.

Alectinib effetti collaterali tumore al polmone

La dose raccomandata di Alectinib è 600 mg (quattro capsule da 150 mg) da assumere due volte al giorno in corrispondenza dei pasti (dose giornaliera totale pari a 1200 mg).

Possibili effetti indesiderati di Alectinib

Come tutti i medicinali, Alectinib può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Negli studi clinici con Alectinib da solo sono stati riferiti i seguenti effetti indesiderati:

Effetti collaterali molto comuni (possono interessare più di 1 persona su 10)

  • stitichezza, nausea, diarrea, vomito;
  • eritema cutaneo;
  • dolore ai muscoli, alle ossa ed alle articolazioni;
  • gonfiore per accumulo di liquidi in varie sedi del corpo (edema periferico, generalizzato, palpebrale, periorbitale, del viso o localizzato).

Effetti collaterali comuni (possono interessare più di 1 persona su 100 e meno di 1 persona su 10)

  • disgeusia (alterazione del senso del gusto);
  • disturbi della vista (visione offuscata, compromissione della vista, miodesopsia (mosche volanti), riduzione dell’acuità visiva, astenopia (affaticamento oculare) e diplopia (visione doppia);
  • bradicardia (riduzione della frequenza cardiaca);
  • stomatite (ulcere della bocca e febbre labiale);
  • fotosensibilità (reazione della cute, che diviene particolarmente sensibile ai danni indotti dall’esposizione solare);
  • danno renale acuto (rapida riduzione della funzionalità renale);

Effetti collaterali non comuni (possono interessare più di 1 persona su 1.000 e meno di 1 persona su 100)

  • malattia polmonare interstiziale (infiammazione del tessuto di rivestimento degli alveoli polmonari con conseguente formazione di tessuto cicatriziale, che causa mancanza di respiro);
  • polmonite (infiammazione dei polmoni, caratterizzata da attacchi di tosse e difficoltà nel respirare);
  • epatotossicità (danno al fegato indotto dal farmaco).

Alterazioni dei risultati degli esami

Alectinib può causare alterazioni dei risultati degli esami eseguiti dal medico, quali:

  • anemia (riduzione dell’emoglobina, che determina una ridotta capacità del sangue di trasportare ossigeno);
  • anomalie dei test di funzionalità del fegato (aumento degli enzimi epatici aspartato aminotransferasi e alanina aminotransferasi, aumento della fosfatasi alcalina, aumento dei livelli di bilirubina nel sangue);
  • aumento dei livelli di creatinfosfochinasi (enzima presente soprattutto nel tessuto muscolare scheletrico e nel muscolo cardiaco) nel sangue;
  • anomalie dei test di funzionalità renale (aumento dei livelli di creatinina nel sangue);
  • aumento del peso corporeo.

Approfondimenti


dr.ssa Chiara Lazzari Oncologo

Dr.ssa Chiara Lazzari
Dirigente Medico Oncologo presso l’IRCCS Istituto di Candiolo (Torino)

dr.ssa Vanesa Gregorc Oncologo

Dr.ssa Vanesa Gregorc
Direttore di Oncologia Medica e Vice Direttore Scientifico presso l’IRCCS Istituto di Candiolo (Torino)