Emergenza Covid-19: indicazioni per i pazienti oncologici affetti da tumore al polmone >> Clicca qui

Neoplasie toraciche

Tutto ciò che devi sapere

A ogni tumore la sua terapia: carcinoma polmonare a piccole cellule, carcinoma polmonare non a piccole cellule, tumori con mutazione ALK, BRAF, EGFR o ROS1, chemioterapia, immunoterapia.

Il carcinoma polmonare a piccole cellule o microcitoma (small-cell lung cancer o SCLC) è un tumore polmonare caratterizzato da una rapida crescita e una precoce disseminazione metastatica.

Il tumore polmonare non a piccole cellule rappresenta l’85% dei casi di tumore al polmone. Le istologie più frequenti sono: carcinoma squamocellulare, adenocarcinoma e carcinoma a grandi cellule.

Nella maggioranza dei casi il tumore polmonare è una malattia creata dall’uomo e il fumo ne è la causa principale, ma anche l’inquinamento può contribuire allo sviluppo della malattia.

Il tumore al polmone si presenta con diversi sintomi tra cui tosse, emottisi, dispnea, dolore toracico, stanchezza, perdita di peso, ma in alcuni casi può rimanere asintomatico.

Il primo passo è smettere di fumare. È ormai chiaro che i fumatori hanno una maggiore probabilità di sviluppare un tumore al polmone rispetto ai non fumatori.

Lo screening polmonare permette di fare una diagnosi precoce del tumore polmonare tramite la TAC a basso dosaggio. Questo si è associato ad una riduzione della mortalità a 10 anni.

È solo il fumo la causa principale del tumore al polmone? Il tumore polmonare è ereditario? Come si diagnostica? Quali sono gli effetti collaterali del trattamento?